Home

.

Multipli

 

Multipli e sottomultipli

In elettronica molte grandezze raramente si esprimono secondo il loro valore unitario, in quanto hanno valore molto più piccolo o più grande. Per facilitare sia la scrittura di questi valori, sia i calcoli nelle varie formule, si fà uso dei multipli e sottomultipli.

Multipli e sottomultipli di uso più frequente

 

Prefisso

Fattore di moltiplicazione

Simbolo

Valore

Tera

10E12

T

1000000000000

Giga

10E9

G

1000000000

Mega

10E6

M

1000000

kilo

10E3

k

1000

etto

10E2

h

100

deca

10E1

da

10

unità

10E0

 

1

deci

10E-1

d

0.1

centi

10E-2

c

0.01

milli

10E-3

m

0.001

micro

10E-6

µ

0.000001

nano

10E-9

n

0.000000001

pico

10E-12

p

0.000000000001

 

La tabella indica i prefissi, i simboli, ed i relativi valori dei multipli e sottomultipli di uso più frequente. Quando il valore di una grandezza diventa molto piccolo o grande nei confronto del valore unitario, anzichè scrivere il valore per esteso, si scrive il valore sotto forma di multiplo nel seguente modo.

Es. Si consideri il numero 0,0045 A, questo valore di corrente in elettronica è all' ordine del giorno, ma esso è indicato come 4,5 mA (leggi 4,5 milliAmpere). Lo stesso numero, nelle formule non si scrive con la relativa unità di misura, ma con la cifra moltiplicativa.

Es. Consideriamo la moltiplicazione V = R*I = 5 * 4,5*10E-3, come si vede il valore di corrente non è stato scritto per esteso, ma con il relativo fattore di moltiplicazione. Applicando quindi le regole della matematica, il risultato sarà data da 5 * 4,5 = 22.5 * 10E-3 V = 22.5 mV.