Home

.

Resistenze

 

I tipi più comuni di resistenze sono due, ma si estendono poi ad una varietà più ampia. Come primo tipo analizziamo le resistenze a valore fisso, esse sono costruite per presentare un certo valore di resistenza non variabile esternamente, oltre al valore resistivo, le resistenze si classificano anche per la potenza, è abbastanza noto che la corrente che circola al loro interno produce calore, e pertanto esiste per ogni tipo di R una potenza massima dissipabile che dipende dalla forma, ma principalmente dalle dimensioni del corpo. Le resistenze di uso comune sono realizzate mediante un cilindretto di ceramica sul quale si deposita poi un sottile strato di carbonio che in base alla sua composizione dà luogo a valori diversi di resistenza, per valori molti elevati, questo strato di carbonio viene inciso (tornito) in modo da allungarne il percorso e quindi aumentare la resistenza. Ai capi di questo cilindretto sono applicati poi i terminali (reofori) della resistenza necessari per le operazioni di collegamento agli altri componenti. Le resistenze di tipo commerciale hanno valori di resistenza e potenza definiti secondo uno standard comune ai vari costruttori, la tabella sottostante riporta i valori più comuni.

Tabella dei valori di R secondo il passo E12

1,0

3,3

1,2

3,9

1,5

4,7

1,8

5,6

2,2

6,8

2,7

8,2

Ovviamente non esistono solo i valori della tabella, ma anche i multipli fino alla decina di MegaOhm, ed i sottomultipli fino ad alcuni decimi di Ohm. Esistono poi passi di valori più completi, (al massimo fino ad E96), ma sono valori raramente utilizzati. Anche le potenze hanno un passo standard, esso però e più limitato, ed i valori più comuni sono:

Valori di potenze commerciali

1/8 W = 0,125 W

1/4 W = 0,25 W

1/2 W = 0,5 W

1 W

2 W

5 W


Oltre al codice colori esistono altri metodi per il riconoscimento delle resistenze, ma vengono impiegati solo se le dimensioni del corpo lo permettono, difatti su resistenze di dimensioni grandi, il valore viene scritto direttamente con la seguente tecnica:

COLORE  

NUMERO DELLA BANDA

Codici a 4 BANDE 1 2   3 4
Codici a 5 BANDE 1 2 3 4 5
ARGENTO - - - 0,01 10%
ORO - - - 0,1 5%
NERO 0 0 0 1 -
MARRONE 1 1 1 10 1%
ROSSO 2 2 2 100 2%
ARANCIO 3 3 3 1.000  
GIALLO 4 4 4 10.000  
VERDE 5 5 5 100.000  
AZZURRO 6 6 6 1.000.000  
VIOLA 6 6 6
GRIGIO 7 7 7
BIANCO 8 8 8
NESSUNO - - -   20%